Blog

Cos’è il Social Media Manager

24 Ottobre 2017 by in Social Media Marketing

Cos’è un Social Media Manager

Il social media manager è una figura che cura la presenza di un progetto sui social network. I canali possono essere quelli di un’azienda, di un libero professionista o di una realtà no profit: il lavoro non è legato per forza al generare profitti direttamente, ma al raggiungere degli obiettivi che cambiano in base alla realtà in cui si opera.

E’ importante in questo caso comprendere che il SOCIAL MEDIA MARKETING è uno strumento di pubblicità pari o meglio superiore a qualsiasi altro (vedi Spot TV, annunci su quotidiani o radio). Questo, a differenza del credo popolare, non significa aumentare le vendite del proprio prodotto ma bensì generare Leads (contatti realmente interessati) validi con cui poi trattare la parte economica/contrattuale.

Quindi in sintesi il social media marketing serve per generare i contatti ma i venditori siete voi!

Quindi il social media manager è un professionista che lavora con i social, gestisce una o più piattaforme in base alle necessità.

La principale differenza rispetto a un personaggio non specializzato (il cugino di o l’amico per passare al collaboratore bravino) è la visione d’insieme, la capacità di inserire le proprie azioni in una strategia. Senza dimenticare competenza, esperienza, propensione.

Il social media marketing non è un’attività scollegata dal blogging o dalla SEO. E neanche dal web design. Chi lavora in questo settore deve andare oltre l’isolamento dello strumento e delle sue metriche immediate, utili per una misurazione superficiale.

Creatività, Competenza e Strategia sono le parole d’ordine per un Social Media Manager.

Esattamente quali sono i suoi compiti?

Studia e crea i contenuti, ma lo fa dopo aver studiato il target e puntando verso obiettivi precisi.

Il social media manager studia un piano per il cliente, individua i social adatti e sviluppa una strategia adeguata a una serie di elementi che influenzano il percorso. Ad esempio gli obiettivi, i competitor, il budget. Infine si occupa della gestione operativa dei social che può essere organizzata con altri componenti del team.

Pensa ai contenuti da gestire con il piano editoriale: deve definire i tempi, gli argomenti e i formati (testo, immagini, GIF, video).

Ma nella creazione del materiale il social media manager spesso deve coinvolgere il grafico, il montaggio video, il copywriter. Tutti questi tecnici esperti hanno un costo e un peso ben specifico. Solitamente in caso di start-up sui social media si inizia con un budget basso che includa anche queste “prestazioni esterne” solitamente fatte appunto dal social media menager.

Perché succede questo?

Perché il social media manager quando interagisce con aziende non strutturate o poco intente al social media marketing tende, per far comprendere la bontà assoluta del prodotto, ad accollarsi compiti e spese non di propria competenza.

Poi c’è la fase di discussione e gestione del pubblico: quando i numeri aumentano e la pagina Facebook diventa un canale di customer care potrebbe esserci bisogno di un community manager.

Stesso discorso per determinate attività di advertising o di promozione di un’offerta: a volte il nostro eroe deve delegare a esperti di pubblicità online o a un social media strategist, un creativo capace di pianificare una campagna virale.

In breve: il social media manager deve creare, analizzare i dati, delegare, gestire e smistare ai tecnici.

    Etiam magna arcu, ullamcorper ut pulvinar et, ornare sit amet ligula. Aliquam vitae bibendum lorem. Cras id dui lectus. Pellentesque nec felis tristique urna lacinia sollicitudin ac ac ex. Maecenas mattis faucibus condimentum. Curabitur imperdiet felis at est posuere bibendum. Sed quis nulla tellus.

    ADDRESS

    63739 street lorem ipsum City, Country

    PHONE

    +12 (0) 345 678 9

    EMAIL

    info@company.com